Aller au contenu
Accueil » Actualité » RepIdee 2022, Pennac e il Mediterraneo : « Non farò più il bagno in un mare trasformato in cimitero »

RepIdee 2022, Pennac e il Mediterraneo : « Non farò più il bagno in un mare trasformato in cimitero »

Daniel Pennac, sul palco di Piazza Maggiore a Bologna, mette in scena lo spettacolo che porterà nei teatri italiani. Partendo da un sogno fatto a Ischia mentre è in spiaggia davanti al mare, racconta di ritrovarsi in paradiso, ma di voler andare nell’inferno perché, visto per una notte, gli sembra migliore. Quando ci si trova vuole tornare indietro, ma un diavolo gli dice che « non bisogna mai confondere turismo e immigrazione ». « Guardando il mare, il Mediterraneo – aggiunge Pennac riflettendo sui flussi migratori – ho promesso che non farò mai più il bagno in un mare che abbiamo trasformato in cimitero ».

Di Giulia Destefanis

À lire également  Eaux usées des bateaux, consommation du public : comment le festival Escale à Sète absorbe les déchets

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *